E’ da pochi giorni che Vodafone ha ufficializzato la fornitura della rete Lte anche su smartphone. Infatti se fino ad oggi, solo con chiavetta 4G o con Tablet, era possibile sfruttare la rete di quarta generazione, finalmente anche chi è in possesso di uno smartphone abilitato alla rete 4G, può navigare a velocità incredibili. Ricordiamo infatti che sia in download che in upload la velocità risulta essere elevatissima raggiungendo valori, seppur teorici, di 100 Mb al secondo in download e 20 Mb al secondo in upload. L’offensiva Vodafone ha lasciato di stucco molti, sia i consumatori, certi che sarebbe stata Tim la prima compagnia ad inaugurare il 4G sugli smartphone, sia Tim e Tre Italia, che in questo caso, si ritrovano a rincorrere la compagnia britannica. Sentirsi spiazzati non è di certo una cosa piacevole, ma il miglior modo per affrontare la questione è sicuramente fare di tutto pur di rimettersi in gioco. Vi possiamo assicurare che sia Tim che Tre Italia stanno facendo il possibile per non far aumentare le distanze tra loro e Vodafone, inviando a tutti, messaggi molto chiari ed assicurando i consumatori che presto anche loro proporranno il 4G sugli smartphone.

iPhone 5 trampolino di lancio per Tre Italia e Tim

La fornitura Lte di Tre Italia e Tim sugli smartphone, partirà e quindi verrà inaugurata, su uno degli smartphone più acquistati, l’Apple iPhone 5. L’ultimo modello di melafonino dato che supporta la connessione 4G, verrà utilizzato dalle due compagnie come un vero trampolino di lancio. Purtroppo il tutto non potrà avvenire da subito, dato che sia Tre Italia che Tim, aspettano il prossimo aggiornamento del sistema operativo Apple, ios 6.1. Non abbiamo dati e soprattutto date certe, per quanto riguarda la disponibilità del nuovo aggiornamento Apple e non possiamo quindi darvi una certezza circa il lancio ufficiale del 4G Tim e Tre Italia per smartphone. Conoscendo però l’azienda di Cupertino, possiamo immaginare che non passerà tantissimo tempo, per l’aggiornamento del sistema operativo.

Questione di priorità

Se Tim e Tre Italia, oggi, si ritrovano ad inseguire Vodafone, vi assicuriamo che non è dovuto ad uno stand-by dei lavori alla Lte, da parte delle due compagnie inseguitrici. Infatti qui entrano in ballo le politiche societarie di Tim e Tre Italia, che hanno preferito dedicarsi a tutt’altro. Non vi nascondiamo infatti che Tim ad oggi ha già reso di quarta generazioni 30 località. Tre Italia invece ha inaugurato pochi giorni fa il 4G a Milano, che va ad aggiungersi a Roma. Insomma questo ci fa capire che sia Tre Italia che Tim e Vodafone, stanno lavorando duro per assicurare all’intero paese la rete Lte.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (2 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Lte: Tre e Tim un passo indietro a Vodafone, 10.0 out of 10 based on 2 ratings