L’Italia è un Paese che per certi versi non riesce ad aggiornarsi. Su quello elettronico ed informatico, per esempio, cerca sempre più di tenere il passo dei Paesi esteri. C’è però un caso particolare che ha fatto scalpore nelle scorse settimane. La società Samsung infatti, ha completato ormai da mesi il progetto del nuovo smartphone Android, Samsung Galaxy Note II. Il Galaxy Note II, in uscita probabilmente entro la fine di Ottobre, prenderà spunto dalla nuova tecnologia Android unita all’esperienza Samsung, che è ormai già stata sperimentata ed ampiamente promossa sul Samsung Galaxy III, con ottimi risultati. Il nuovo modello di casa Samsung infatti, un display Super Amoled HD da 5,55 pollici, capace di produrre delle immagini ancora più brillanti, realistiche e vivide. Presenterà inoltre una visualizzazione che sarà in formato 16:9 affinché venga sfruttata interamente la capacità dello schermo. Il processore sarà molto più potente rispetto al vecchio modello, monterà infatti un Quad-Core da 1,6 GHz, con multitasking potenziato e con una reattività superiore nell’apertura delle applicazioni. Il sistema operativo sarà Android 4.1.1Jelly Bean che migliorerà le funzioni grafiche e la fluidità di movimento. Arriviamo adesso però all’aspetto più interessante e che ha infastidito molti italiani amanti e esperti del settore. La scheda tecnica del Galaxy Note II infatti, non sarebbe completa dato che in realtà lo smartphone in questione, presenterebbe anche una rete LTE o 4G.

 

Tuttavia nella produzione e distribuzione italiana del Note II, non risulterebbe nella scheda tecnica la presenza della rete di quarta generazione. Inizialmente si pensava che questo smartphone, non potesse disporre della LTE, ma invece stando a quanto riportato da fonti negli USA ed addirittura in Germania, i nuovi Galaxy Note II offrirebbero al consumatore la possibilità di viaggiare sulle frequenze LTE. Forum e Blog sono già impazziti per questa notizia ed analizzando la situazione, si  cerca anche una motivazione per l’estromissione della rete 4G dai modelli presto distribuiti in Italia, visto che l’Italia sarà presto predisposta alla rete 4G. Perché allora non fornire agli italiani un Galaxy Note II pari a quello fornito ad altri paesi? Per il momento non c’è una risposta a questa domanda, di certo si aspetta da Samsung un comunicato ufficiale dove verranno fornite a noi italiani delle spiegazioni. Riuscirà Samsung a conquistare i fans Android o li deluderà? Siamo comunque consapevoli che il popolo italiano per certi versi ed in certi casi può essere vendicativo. Qualora questa notizia dovesse esser confermata, possiamo solo immaginare come potranno reagire gli italiani, snobbando si la nuova proposta commerciale di Samsung.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (4 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

Italia e 4G: paese arretrato o snobbato ?, 10.0 out of 10 based on 4 ratings