Mentre la piattaforma 4G LTE deve ancora affermarsi definitivamente nella maggior parte dei paesi europei (Italia compresa), c’è già chi precorre i tempi e volge lo sguardo al futuro; è il caso di Huawei (www.huawei.com), i cui vertici stanno lavorando intensamente per diffondere in Europa il wireless 5G.

Una lodevole iniziativa

Parallelamente a tale, ambizioso, progetto, la compagnia cinese si sta adoperando attivamente in tutta una serie di iniziative aventi come argomento l’ecosistema industriale; è il caso del progetto Metis, co-finanziato dalla Commissione Europea, e che rappresenta un piano di lavoro integrato all’interno del Settimo Programma Quadro per la ricerca e sviluppo (7PQ). Nell’ambito del progetto Metis, Huawei sta avendo un ruolo preminente, soprattutto nello studio della Tecnologia Radio Link. Recentemente inoltre, essa ha presenziato ad un convegno sul suddetto progetto, svoltosi a Monaco di Baviera, che ha riunito più di 140 ricercatori, operatori di telecomunicazioni e università, con lo scopo di confrontarsi sulle tecnologie fondamentali che in futuro potranno consentire lo sviluppo del wireless 5G.

“Spalancare le frontiere di una nuova esperienza”

Il responsabile della comunicazione dei laboratori Huawei, Wen Tong, ha affermato: “Innanzitutto il wireless 5G spalancherà le frontiere di una nuova esperienza per l’utenza finale. Ad esempio, la comunicazione visiva diventerà dominante e gli utenti useranno i dispositivi wireless per interagire istantaneamente con le persone a distanza come se fossero presenti in quel momento. Inoltre, il wireless 5G sarà in grado di collegare un grande numero di dispositivi in rete e la combinazione con il cloud

 computing e le tecnologie Big Data favorirà la digitalizzazione dell’intera società”. “Ci sono molte innovazioni”, prosegue Tong “che bisogna realizzare e altrettante sfide tecnologiche che devono essere superate per creare soluzioni 5G. I ricercatori nei laboratori Huawei stanno studiando le nuove tecnologie di collegamento radio e la nuova architettura di rete per l’accesso radio. Stiamo anche lavorando su prototipi e abbiamo condotto prove sul campo su reti di accesso basate su cloud (cloud ran). Stiamo svolgendo un ruolo di primo piano nello sviluppo della tecnologia wireless 5G”. E’innegabile che per l’universo wireless, sempre in costante evoluzione, le tecnologie 5G potranno rappresentare un supporto fondamentale. Nei prossimi anni vi sarà un notevole aumento della domanda di capacità wireless superiore di ben 1000 volte a quella attuale. Ciò implicherà di conseguenza l’emergere di tutta una serie di nuove opportunità di business per il collegamento wireless. Infine, c’è da sottolineare che i nuovi criteri di accesso radio daranno la possibilità ad ogni utente di collegarsi alla rete con una velocità di 10 Gbit al secondo, ossia ad una velocità 100 volte superiore ai dispositivi mobili presenti oggi sul mercato.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)