In Italia è tempo di grandi novità in tema di reti a banda ultralarga fissa e mobile, fibra e LTE; è il caso di 2 colossi delle telco, Telecom e Vodafone. Altre grandi aziende invece focalizzeranno i propri sforzi sull’uno o sull’altro elemento(fibra e LTE). Fastweb si concentrerà sulla fibra, ambito nel quale può essere considerato come un vero e proprio precursore. Wind e 3Italia invece si daranno battaglia per l’LTE, proponendo una copertura di rete inferiore rispetto agli altri 2 giganti, ma a prezzi decisamente più bassi di quelli attuali. logo LTE

La situazione attuale

Telecom Italia ha, allo stato attuale, ampliato il suo piano di copertura in fibra; per ora copre 30 città, che a dicembre diventeranno 33. Per il 2014 poi, molte città saranno totalmente coperte, nelle altre invece fornirà circa il 50%di copertura. L’obiettivo è quello di coprire 125 città entro il 2015, ossia circa il 35% della popolazione. Il colosso delle telco per ora propone il Vdsl2 a 30/Mb, non offrendo, per ora, velocità maggiori (costituisce un’eccezione Milano, dove Telecom ha una velocità di 100 Mb). Fastweb invece offre regolarmente i 100 Mb in 7 città coperte, a cui se ne aggiungeranno altre 7 entro fine 2013, ed ulteriori 7 nel 2014. Tra l’altro, è doveroso sottolineare che, Fastweb rappresenta il primo operatore europeo a raggiungere questa velocità su rete Vdsl2.

Gli altri operatori

Vodafone ha in serbo grandi progetti:”Il gruppo Vodafone in occasione dell’accordo con Verizon ha annunciato che attraverso il piano “Spring” destinerà circa 8 miliardi per accelerare gli investimenti organici. Non sono stati ancora comunicati i dettagli per paese, ma certo, potremo potenziare la qualità delle nostre reti sia mobili che fisse”, afferma il direttore strategie di Vodafone Gianluca Pasquali, il quale aggiunge poi che “l’Italia è un mercato molto importante per il gruppo Vodafone. Infatti ha appena investito circa 3 miliardi per acquistare il 23%di Vodafone Italia in mano agli americani ottenendone il pieno controllo. Al momento”, conclude Pasquali “stiamo lanciando pilot in alcune città (Roma, Torino) dove stiamo sperimentando le nostre tecnologie”. Per quanto riguarda invece Wind, riguardo il lancio sul mercato di un’offerta, entro la fine di dicembre, sul 3g senza alcun incremento di prezzo rispetto a Telecom e Vodafone, così si è espresso il direttore della Business Unit Consumer and Sme di Wind Valerio Marra;”Le tariffe arriveranno a dicembre e saranno le stesse del segmento “all inclusive”, traffico voce e dati, attualmente in vigore, senza alcun aumento di prezzo”. Marra ha poi proseguito affermando;”Wind ha già attivato da alcuni mesi i servizi delle nuove prestazioni LTE in aree ritenute particolarmente strategiche, quali gli aereoporti di Fiumicino, Linate, Malpensa, Orio al Serio, Venezia, Bologna, Catania, la fiera di Rho, il Politecnico di Milano, l’università La Sapienza di Roma e altre strutture cruciali presenti su territorio nazionale. Nel 2014 la copertura della rete LTE sarà attiva almeno in 18 primarie città italiane”. Infine, grossi progressi si attendono anche da 3Italia, che per ora copre solamente Roma, Milano e Acuto. “Stiamo aprendo nuovi siti a Bologna, Treviso, Bolzano, Caserta, Firenze, Napoli, Salerno e Venezia, dove completeremo progressivamente la copertura entro la fine dell’anno. In parallelo stiamo portando l’internet mobile veloce in altri piccoli centri, località spesso non raggiunte dalla banda larga fissa ma popolate da tante piccole realtà imprenditoriali, a forte vocazione turistica e artigianale, che grazie all’Internet veloce possono dare nuovo impulso al loro business” fanno sapere gli analisti dell’azienda. Per il mese prossimo 3Italia garantisce la copertura LTE di numerose località, Quali Vipiteno, Mapello, Castel Arquato, Borgio Verezzi, Sabbioneta, Dozza, Chiusa, Montefalco, Spello, Locorotondo e Scilla, individuando invece per l’anno prossimo la copertura dei principali capoluoghi italiani.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 7.3/10 (3 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

Fibra ed LTE; le grandi telco rilanciano la sfida in Italia, 7.3 out of 10 based on 3 ratings