Secondo alcune statistiche pubblicate da Google sul suo blog ufficiale Google Analytics, si è registrato un’incremento del web, inteso come dimensione delle pagine, unitamente ad una connessione sempre più rapida.

Un netto miglioramento

Il motore di ricerca ha confrontato i dati raccolti quest’anno con quelli del 2012, avvalendosi dello strumento Site Speed; tale comparazione ha registrato la diffusione,materialmente parlando, delle singole pagine web, aumentate del 56% in un anno, con conseguente utilizzo di una maggiore quantità di banda per la visualizzazione. Questo però, al contrario di quanto si possa pensare, non ha determinato tempi di caricamento delle pagine più lunghi; anzi, grazie alla diffusione di 4G-LTE, all’evoluzione delle reti mobile e ad apparecchi come tablet e smartphone, l’attesa per il download di una pagina è diminuita del 3% circa.

Anche l’Italia nel miglioramento

La portata di tale fenomeno ha interessato anche il nostro paese.

Infatti, rispetto alle ultime stime risalenti ad aprile 2012, chi naviga da desktop in Italia impiega il 2,94% in meno per completare il download e la visualizzazione di una pagina web, mentre se si fa riferimento solo ed esclusivamente ai soli dispositivi mobile, la percentuale sale al 10,71%. Un segnale positivo dunque, che però si staglia all’interno di un quadro globale negativo, con una larga fetta di utenza italiana ancora alle prese con infrastrutture obsolete ed una qualità del servizio che spesso lascia a desiderare (il cosidetto digital divide).

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

Effetto 4G-LTE: connessioni più veloci e pagine…giganti, 10.0 out of 10 based on 1 rating