La compagnia telefonica  numero 1 nel Regno Unito,EE(ee.co.uk), ultimamente ha fatto registrare un notevole incremento dei profitti e degli abbonati, i quali hanno dimostrato di gradire i contratti di lunga durata stipulati su piattaforme di nuova generazione.

Una crescita netta

Il resoconto trimestrale di EE(la quale, ricordiamo, è la joint venture nata dalla collaborazione tra Orange(www.orange.fr) e Deutsche Telekom (www.telekom.com), ha mostrato una crescita degli utili durante il primo semestre del 2013 pari al 9 %, con conseguente aumento dei guadagni (22,9%): per arrivare a questi risultati ha influito molto anche l’aumento della domanda di contratti mobili.

L’operatore britannico ha inoltre inglobato 216.000 nuovi abbonati solo nel secondo trimestre. A ciò bisogna aggiungere che gli utenti del 4G LTE sono circa 687.000, con la speranza(neanche tanto velata) di raggiungere 1 milione di clienti prima del 2014. Sull’aumento dei profitti un ruolo decisivo ha avuto l’aumento degli utenti che hanno scelto i contratti di lunga durata, abbandonando così le prepagate; ciò ha fatto si che il calo del 4,4 % delle entrate da servizi, fatto registrare nel secondo trimestre, passasse quasi inosservato.

Motivi della crescita

Gli analisti del gruppo finanziario Espirito Santo (www.esfg.com), hanno sottolineato che alla base di questi lusinghieri risultati vi sono, in maniera preminente, i risparmi prodotti dalla creazione della Joint Venture EE nel 2010, il cui CEO Olaf Swantee ha reso noto che il gruppo mira ad una progressiva crescita dei guadagni, portandoli al 25% entro l’anno nuovo. Raggiungere tale scopo sarà possibile sia grazie ai risparmi sui costi, sia tramite un aumento dei clienti che adottano servizi ultra-veloci che costano di più. Da tale situazione ha tratto vantaggio anche il gruppo Carphone Warehouse (www.carphonewarehouse.com): le vendite dei vari rivenditori nel primo trimestre del 2013 sono infatti aumentati del 10,6%, andando oltre le più ottimistiche previsioni degli analisti che speravano di raggiungere almeno l’8%. Il CEO di Carphone Roger Taylor ha dichiarato all’agenzia tedesca Reuters(it.reuters.com) che con l’aumento dei clienti che stipulano contratti a lungo termine è aumentata, in maniera esponenziale, anche la domanda di telefoni di fascia alta, come ad esempio l’Apple iPhone ed alcuni smartphone della Samsung. Anche la telco britannica Talk Talk (www.talktalkgroup.com) ha rivelato i suoi risultati trimestrali, che hanno fatto registrare una crescita pari a 421 milioni di sterline, nonché 8000 clienti in più nella telefonia fissa e 27000in più in quella mobile.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)