Un recente sondaggio, condotto dalla Wireless Intelligence (wireless intelligence.com), ha dimostrato l’aumento del traffico dei tablet, con conseguente, massiccio aumento, delle reti 4G/LTE.

Una crescita notevole

Gli smartphone costituiscono circa il 58 % del traffico sulle varie reti 4G: 1 dispositivo su 6 supporta la piattaforma di nuova generazione, al contrario invece, 1/3 dei servizi offerti dagli operatori viaggiano alla velocità del 4G. Tale disparità di risultati, indice di una maggiore ricettività degli operatori rispetto agli utenti, è dovuta in maniera preminente ai tablet, nello specifico agli Ipad, che alimentano la crescita del traffico dati ad alta velocità. In Italia, il supporto alle reti LTE per tutti gli utenti di Apple è possibile mediante l’aggiornamento iOS 6.1, che fa registrare delle velocità massime teoriche di 100 Megabit per secondo in download e 50 Mpbs in upload.

Effetto Ipad sul mercato

Un altro studio invece, condotto questa volta da Adobe, rimarca l’incidenza che l’Ipad ha avuto sul mercato, a pochi anni dalla sua prima uscita sul mercato; da ciò si può evincere come i tablet abbiano spodestato gli smartphone per quel che concerne il traffico internet. Tale tendenza è notevole in Gran Bretagna, dove i tablet rappresentano il 12,2 % del traffico da browser, a fronte del 7,4 % degli smartphone; anche in Europa e negli Usa si registra questo trend, mentre in Giappone, Cina e Australia (i cosidetti mercati emrgenti), lo smartphone si fa ancora preferire come dispositivo mobile per la navigazione internet, fatto questo, dovuto anche e soprattutto ad una diffusione meno capillare dei tablet. E’ doveroso comunque sottolineare che, secondo uno studio condotto dalla compagnia specializzata in mobile advertising, Chitika (www.chitika.com), nonostante L’Ipad faccia la voce grossa (per ogni cento pagine che, tramite appunto Ipad, vengono visualizzate su Apple, ne corrispondono solamente 5 su Kindle Fire e 0,22 su Samsung Galaxy e Microsoft Surface), c’è da registrare anche l’aumento delle quote di mercato di altri apparecchi come lo stesso Kindle Fire (4,25%) e Nexus 7 e 10 di Google (1,06 %)

In generale, l’aumento del traffico internet sugli apparati di telefonia mobile, costituisce per gli operatori la possibilità di sfruttare appieno il mercato 4G/LTE.

A tal proposito, il CEO di Vodafone Vittorio Colao, ha recentemente affermato che il “4G diventerà sempre più importante nel 2013 e nel 2014 grazie all’arrivo nei negozi di nuovi dispositivi e dall’adozione dal mercato di massa dei tablet”.

In Australia, la compagnia Telstra (www.telstra.com.au),che lanciò la sua prima rete 4G alla fine del 2011, ha puntato senza alcun indugio sui tablet. E’ auspicabile quindi aspettarci a breve un aumento sempre più massiccio delle reti LTE, sempre più accessibile e diffuse; un espansione che ovviamente proceda di pari passo con un crescente uso dei tablet per la navigazione web.

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)