Importante colpo messo a segno da Huawei; il colosso cinese si è infatti aggiudicato un’importante commessa di circa 4 miliardi di corone danesi (circa 711 milioni di dollari) indetta dall’operatore di telefonia mobile danese Tdc, sottraendo tale commessa alla rivale Eriksson.

Un accordo esclusivo

L’accordo, della durata di 6 anni, prevede che Huawei sarà la sola azienda a costruire la nuova rete LTE Tdc: un portavoce della società ha inoltre fatto sapere che le varie attività danesi vedranno la nascita di 200 posti di lavoro aggiuntivi. Tale accordo prevede inoltre la fornitura di apparecchiature LTE, nonché la gestione operativa del network.

Pesanti investimenti

E’ bene inoltre sottolineare che, mentre Eriksson si occupava della gestione della rete Tdc in Romania, Huawei focalizzava i suoi sforzi al trasferimento del proprio centro operativo in Danimarca, fregiandosi inoltre di avere tra i propri clienti in Europa Vodafone, Telefonica e Deutsche Telekom. Negli ultimi anni gli investimenti europei effettuati da Huawei sono stati massicci. Il piano di sviluppo si è infatti articolato in 13 centri sparsi per tutto il continente: Svezia, Finlandia, U.K., Francia, Germania, Belgio, Irlanda e Italia. Il punto nodale degli investimenti si è concentrato in maniera preminente sulla costruzione di nuovi laboratori R&D (Research and Development) e mira all’assunzione di 5.500 persone nei prossimi 5 anni. Durante un incontro svoltosi di recente e che ha visto anche la partecipazione del nostro Premier Enrico Letta, il presidente di Huawei Yafang Sun ha parlato degli investimenti fatti dalla sua azienda, accennando anche all’intenzione, da parte di Huawei, di voler continuare ad investire anche in Italia:

“Grazie alla sua economia aperta, alla sinergia con le istituzioni centrali e locali e alla presenza di un ecosistema storicamente favorevole allo sviluppo del settore dell’Ict, l’Italia è tra i primi mercati a livello europeo e mondiale per Huawei e costituisce un’area strategica e di elevata importanza nel suo sviluppo”. Confermiamo il nostro impegno a investire e a collaborare con le istituzioni, le università e le aziende locali” ha detto Sun.

“Huawei” ha poi proseguito il numero uno del colosso cinese “sta collaborando attivamente allo sviluppo della rete fissa a banda ultra-larga e alle reti mobili LTE di quarta generazione in Italia, al fine di favorire la rapida digitalizzazione dei servizi pubblici e un considerevole risparmio in termini di tempi e risorse. E’nostra intenzione proseguire la collaborazione con il governo italiano per contribuire attivamente allo siluppo economico del paese…. Intendo inoltre ringraziare formalmente” ha concluso Sun “il governo italiano e le istituzioni per il costante supporto che hanno offerto all’azienda in questi anni, con l’auspicio di poter proseguire questa ottima collaborazione anche in futuro”.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

4G: Huawei si aggiudica l’asta LTE in Danimarca, 10.0 out of 10 based on 1 rating