Samsung Galaxy Grand Quad Core Lte



Una delle aziende leader nel campo del 4G, è risultata essere sicuramente Samsung. Non è un caso infatti se spesso si sente parlare di Samsung e di tutti i suoi prodotti, che stupiscono sempre i consumatori. Il Samsung Galaxy SIII per esempio è stato uno tra gli smartphone più apprezzati  e più venduti, soprattutto per la sua predisposizione alla alla rete di quarta generazione, o meglio conosciuta sotto il nome di Long Term Evolution (Lte). Come non citare il Samsung Galaxy Tab, il quale è risultato essere il vero antagonista del Tablet di casa Apple, l’ iPad. Spesso inoltre abbiamo sentito paragonare Samsung a Apple, o meglio ancora, abbiamo ormai capito che ad oggi solo Samsung può rendere la vita meno facile alla società di Cupertino. Solo questo paragone ci fa capire l’importanza e soprattutto la qualità dei prodotti che sforna Samsung. Quest’ultima è stata inoltre prontissima a rispondere alle esigenze dei consumatori, offrendo loro sin da subito, dispositivi Lte a tutti gli effetti. Oggi vi parleremo dell’ ultimo smartphone di casa Samsung che sembrerebbe essere davvero un prodotto qualitativamente valido, e che sicuramente sarà preso in considerazione da molti italiani, non appena il prodotto sbarcherà in Italia.

Il Samsung Galaxy Grand Quad Core

Al momento disponibile solo in Corea del Sud, il Galaxy Grand Quad Core, consiste nella rivisitazione del Galaxy Grand, ma questa volta con una potenza di processore incredibile. Infatti il nuovo Galaxy Grand, dispone di un processore Quad Core da 1.4 GHz. Non è questa l’unica caratteristica interessante, dato che Samsung ha curato tutti gli aspetti negativi del modello precedente, che non fu molto apprezzato dalla critica. Questa volta infatti pare proprio che Samsung abbia lanciato una vera è propria sfida alla critica, che si vede spiazzata data la qualità del prodotto in oggetto. Già il display risulta essere migliorato, dato che il Galaxy Grand Quad Core monta un display TFT da 5 pollici con risoluzione WVGA. La potenza Ram si esprime in 1 GB e la capacità di memoria interna è di 8 GB espandibili fino a 64 Gb. Le fotocamere sono da 8 megapixel quella posteriore e da 2 megapixel quella anteriore. La caratteristica principe però è sicuramente la connettività che oltre al WiFi 802.11b/g/n, DLNA, Bluetooth 4.0, si esprime soprattutto nella predisposizione alle frequenze Lte. Infine il sistema operativo non poteva che essere Android 4.1 con interfaccia TouchWiz UI e Multi Window.

Samsung, una certezza

Insomma la qualità Samsung non si smentisce nemmeno questa volta. La casa Sud Coreana, continua a stupire tutti, rendendo di fascia alta, uno smartphone che apparteneva ad una fascia media. Non sappiamo ancora da quando sarà disponibile in Italia, e soprattutto non sappiamo quale sarà il prezzo di lancio. Tranquilli però, ad aggiornarvi ci penseremo noi, d’altronde è giusto dedicare attenzioni ad un prodotto che sembrerebbe essere davvero valido.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Samsung: che rischio!



L’importanza che oggi la società dà alla tecnologia, risulta sempre più notevole. In particolare è ormai scattata da anni una moda che consiste sia nell’aggiornarsi costantemente ma in particolare nel possedere dispositivi (cellulari, tv, tablet, console, hi-fi, ecc), i quali devono essere sempre più all’ultima moda. Naturalmente cosi come ci sono persone che si accontentano di una tecnologia che seppur superata, risulta ancora valida, allo stesso tempo molte altre sposano l’idea di cambiare istantaneamente il dispositivo “vecchio”, per un dispositivo totalmente nuovo. Basta infatti aprire e dare un’ occhiata a siti di vendita e acquisto come Ebay, Ebay annunci, Subito e molti altri, i quali sono pieni di annunci che trattano la vendita di dispositivi praticamente nuovi dato che vengono offerti in vendita a pochi giorni dal reale acquisto. Il tutto viene scaturito magari dall’uscita del modello successivo del dispositivo in vendita. In questo periodo infatti i siti suddetti sono pieni annunci di vendita di iPhone 4S che magari risultano essere acquistati solamente qualche giorno prima dell’uscita del nuovo modello iPhone 5. Che la società risulti anno dopo anno sempre più esigente, lo hanno capito anche le case produttrici ed in particolare i venditori autorizzati. L’avvento della rete LTE o 4G, ha reso per molti obsoleto tutti i dispositivi che non danno la possibilità di navigare in 4G, dando quindi una stangata a tutte le case produttrici che hanno prodotto un modello che seppur nuovo, agli occhi degli acquirenti risulta già vecchio.

In particolare la Samsung ha riscontrato lo stesso problema con il Samsung Galaxy Note 2, il quale nonostante è in vendita da pochissimi mesi, non presentando la LTE, risulta per molti un telefono superato. E’ per questo che sia Samsung che i rivenditori stanno studiando ormai da tempo operazioni di marketing che vadano ad annullare l’handicap iniziale. Ad oggi la strategia è basata sul prezzo, infatti non potendo puntare sulla novità, il Samsung Galaxy Note 2 , da un prezzo iniziale che risultava essere di 699 euro, oggi è tranquillamente acquistabile ad un prezzo che oscilla tra i 580 euro ed i 660 euro. In particolare lo store “Gli Stocchisti” è quello che ad oggi lo offre al prezzo più conveniente. Un’ altra strategia è quella di proporre il Note 2 in abbinamento con contratti telefonici( Tim, Wind, Vodafone, Tre). A differenza del Samsung Galaxy SIII e dell’ iPhone 5, il Galaxy Note 2, può essere abbinato a un piano abbonamento, senza una spesa inziale o magari con una riduzione di mesi di contratto obbligatori. Fatto sta che Samsung ha preso un bel rischio a produrre ora come ora, un dispositivo non del tutto a pari passo con la tecnologia. Fatto sta che se prima erano le case produttrici ad imporci il mercato, oggi è la società che impone loro le caratteristiche necessaria di cui il popolo ha bisogno.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 7.5/10 (2 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

Apple vs Samsung: la novità che fa guerra



Nonostante il mercato della telefonia e della tecnologia continui ad ampliarsi con l’inserimento giorno dopo giorno di nuove case fornitrici, i prodotti maggiormente richiesti restano e resteranno ancora per un bel po’ quelli marchiati Samsung e quelli marchiati Apple. Facciamo però un piccolo riepilogo che ci aiuta a conoscere un po’ meglio le case produttrici suddette. Samsung nonostante nacque nel Marzo del 1938, solamente nel 1969 iniziò a dedicarsi all’elettronica. In Italia in particolare ha ampliato la propria immagine nel 2006 quando risultò vincente sponsorizzare i Giochi Invernali di Torino e commercializzare prodotti di qualità, TV LCD in particolare, che convinsero pienamente il popolo italiano. Negli ultimi anni invece Samsung ha attirato l’attenzione soprattutto per le innovazioni offerte nel campo della telefonia e dei prodotti ad essa correlati, quali tablet e smartphone. Basta infatti pensare ai Samsung Galaxy S II e Samsung Galaxy S III che sono stati entrambi apprezzati tantissimo dagli italiani. Per quanto riguarda Apple invece, la società nacque nel 1976, oggi ha sede nella Silicon Valley più precisamente a Cupertino. L’Apple inizia a stupire il mondo sin dai primi anni ’80 ovvero da quando inizia a commercializzare la prima gamma di computer denominati Macintosh, che furono i primi ad avere un’ interfaccia grafica ed un mouse di serie. Oggi Apple resta protagonista nel mercato mondiale grazie all’innovazione dei Computer All-in-one denominati Mac ma soprattutto grazie ad altre invenzioni quali iPod, iPad e soprattutto iPhone.

Da pochi giorni è infatti stato commercializzato il nuovo iPhone denominato semplicemente iPhone 5 il quale risulterebbe essere a tutti gli effetti il rivale del Samsung Galaxy S III. Entrambi hanno come caratteristica principale la predisposizione alle frequenze LTE o 4G. Proprio su questo argomento è sorto un dibattito tra la casa coreana e quella statunitense, dibattito che si è tramutato in una vera e propria causa da parte della Samsung nei confronti dell’ Apple. Secondo Samsung, l’Apple, avrebbe di fatto infranto 8 brevetti della casa coreana, per il raggiungimento della realizzazione della tecnologia LTE (4G). In realtà qualora questa notizia dovesse essere confermata, Apple non dovrà preoccuparsi più di tanto dato che due degli otto brevetti sono considerati essenziali per la tecnologia LTE e di conseguenza, non attribuibili direttamente al logo Samsung. Inoltre qualora si dovesse arrivare ad un processo, questi si svolgerebbe non prima della primavera del 2014, quando ormai l’iPhone 5 risulterà modello superato a tal punto che se la Corte dovesse bloccare per un periodo la vendita dello smartphone Apple, toccherà relativamente gli interessi della casa statunitense. Potrà forse l’immagine Apple esser sporcata da questa vicenda? In molti pensano che non basti, fatto sta che solamente il tempo potrà rispondere a questa domanda.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 7.8/10 (4 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

Italia e 4G: paese arretrato o snobbato ?



L’Italia è un Paese che per certi versi non riesce ad aggiornarsi. Su quello elettronico ed informatico, per esempio, cerca sempre più di tenere il passo dei Paesi esteri. C’è però un caso particolare che ha fatto scalpore nelle scorse settimane. La società Samsung infatti, ha completato ormai da mesi il progetto del nuovo smartphone Android, Samsung Galaxy Note II. Il Galaxy Note II, in uscita probabilmente entro la fine di Ottobre, prenderà spunto dalla nuova tecnologia Android unita all’esperienza Samsung, che è ormai già stata sperimentata ed ampiamente promossa sul Samsung Galaxy III, con ottimi risultati. Il nuovo modello di casa Samsung infatti, un display Super Amoled HD da 5,55 pollici, capace di produrre delle immagini ancora più brillanti, realistiche e vivide. Presenterà inoltre una visualizzazione che sarà in formato 16:9 affinché venga sfruttata interamente la capacità dello schermo. Il processore sarà molto più potente rispetto al vecchio modello, monterà infatti un Quad-Core da 1,6 GHz, con multitasking potenziato e con una reattività superiore nell’apertura delle applicazioni. Il sistema operativo sarà Android 4.1.1Jelly Bean che migliorerà le funzioni grafiche e la fluidità di movimento. Arriviamo adesso però all’aspetto più interessante e che ha infastidito molti italiani amanti e esperti del settore. La scheda tecnica del Galaxy Note II infatti, non sarebbe completa dato che in realtà lo smartphone in questione, presenterebbe anche una rete LTE o 4G.

 

Tuttavia nella produzione e distribuzione italiana del Note II, non risulterebbe nella scheda tecnica la presenza della rete di quarta generazione. Inizialmente si pensava che questo smartphone, non potesse disporre della LTE, ma invece stando a quanto riportato da fonti negli USA ed addirittura in Germania, i nuovi Galaxy Note II offrirebbero al consumatore la possibilità di viaggiare sulle frequenze LTE. Forum e Blog sono già impazziti per questa notizia ed analizzando la situazione, si  cerca anche una motivazione per l’estromissione della rete 4G dai modelli presto distribuiti in Italia, visto che l’Italia sarà presto predisposta alla rete 4G. Perché allora non fornire agli italiani un Galaxy Note II pari a quello fornito ad altri paesi? Per il momento non c’è una risposta a questa domanda, di certo si aspetta da Samsung un comunicato ufficiale dove verranno fornite a noi italiani delle spiegazioni. Riuscirà Samsung a conquistare i fans Android o li deluderà? Siamo comunque consapevoli che il popolo italiano per certi versi ed in certi casi può essere vendicativo. Qualora questa notizia dovesse esser confermata, possiamo solo immaginare come potranno reagire gli italiani, snobbando si la nuova proposta commerciale di Samsung.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (4 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

Samsung contro il nuovo Iphone 5



Samsung sembra fare sul serio: la casa coreana ha confermato che farà causa alla Apple per far bloccare la vendita dell’Iphone 5.

Se infatti è vero che Samsung ha sempre “rincorso” il gigante californiano sulle funzionalità e il design, diverso é il discorso sull’LTE, la tecnologia che porterà a tutti i consumatori europei (giá l’11 settembre in Inghilterra) una velocità internet comparabile a quella che ci fornisce giá l’ADSL a casa.

La Samsung fa parte infatti di un consorzio che comprende anche Nokia e Qualcomm che possiede il 12,2% dei brevetti attuali depositati sull’LTE, una posizione che sembra la Samsung voglia usare contro la Apple.

La mossa è ovviamente una risposta alla recente sentenza americana che obbliga Samsung a risarcire la Apple di piu di un miliardo di dollari per violazione di brevetti depositati.

Difficile dire se Samsung avrá successo: anche perché, al momento non é possibile sapere quale tipo di tecnologia LTE verrá usata dall’Iphone 5. Aspettiamo i prossimi giorni per saperlo: l’Iphone 5 verrà infatti lanciato il 12 settembre.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 8.2/10 (5 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: -2 (from 2 votes)

Viaggio in America per il Samsung Galaxy Note



Più di un milione di Samsung Galaxy Note stanno circolando in tutto il mondo, ma nessuno di essi ha ancora raggiunto il nuovo continente. Il fatto è che per questo smartphone la Samsung sta preparando in maniera diversa il mercato americano. A differenza degli altri paesi infatti, il paese a stelle e strisce accoglie un modello capace di sfruttare la tecnologia LTE grazie all’operatore mobile AT&T. Da quel che si è saputo, pare che gli americani potranno usufruire del Samsung Galaxy Note a partire dalla metà del 2012, il modello in questione non avrà notevoli differenze con quello già in commercio, ma è probabile che il chipset Exynos verrà sostituito con il Snapdragon Qualcomm S3.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Android 4 Ice Cream Sandwich in arrivo



Finalmente è in arrivo il tanto atteso aggiornamento ad Android 4 Ice Cream Sandwich della serie Galaxy per l’azienda Samsung. La lista degli aggiornamenti mette in prima fila il Galaxy S ed il Galaxy Note nei primissimi mesi del 2012, mentre gli altri modelli seguiranno a breve. Fra questi: il Galaxy S II LTE, Galaxy Tab 10.1, Galaxy Tab 8.9, Galaxy Tab 7.7 e infine il Galaxy Tab 7.0 Plus. Per i meno preparati vi spieghiamo cosa significa tutto questo: la nuova release di Android cambierà in maniera distinta il sistema operativo di Google, già di per se di altissima qualità. Il cambiamento però, porterà un nuovo miglioramento del multitasking, una nuova interfaccia grafica e una migliore capacità di navigazione web. Interessantissimo è anche il Face Unlock, ovvero lo sblocco del terminale attraverso il riconoscimento facciale.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Samsung Galaxy S2 HD LTE



Per chi crede nel linguaggio dei colori, anche se in questo caso si tratta di un “non colore”, la grande azienda coreana della Samsung ha dichiarato che nelle prossime settimane verrà presentato il Samsung Galaxy S2 HD LTE completamente bianco. Infatti molti acquirenti avevano protestato per la colorazione nera della scocca rifiutando l’acquisto di un ottimo prodotto: il Samsung Galaxy S2 HD LTE supporta il sistema operativo Android 2.3 Gingerbread e il processore Qualcomm MSM8660 Snapdragon dual core da 1.2 Ghz. Altre notevoli caratteristiche da segnalarvi sono il display Super AMOLED HD multi-touch capacitivo da 4.65 pollici con risoluzione di 1280 x 720 pixel e la fotocamera: 2 Megapixel per le videochiamate e  un sensore da 8 Megapixel con autofocus e flash LED.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)