L’importanza che oggi la società dà alla tecnologia, risulta sempre più notevole. In particolare è ormai scattata da anni una moda che consiste sia nell’aggiornarsi costantemente ma in particolare nel possedere dispositivi (cellulari, tv, tablet, console, hi-fi, ecc), i quali devono essere sempre più all’ultima moda. Naturalmente cosi come ci sono persone che si accontentano di una tecnologia che seppur superata, risulta ancora valida, allo stesso tempo molte altre sposano l’idea di cambiare istantaneamente il dispositivo “vecchio”, per un dispositivo totalmente nuovo. Basta infatti aprire e dare un’ occhiata a siti di vendita e acquisto come Ebay, Ebay annunci, Subito e molti altri, i quali sono pieni di annunci che trattano la vendita di dispositivi praticamente nuovi dato che vengono offerti in vendita a pochi giorni dal reale acquisto. Il tutto viene scaturito magari dall’uscita del modello successivo del dispositivo in vendita. In questo periodo infatti i siti suddetti sono pieni annunci di vendita di iPhone 4S che magari risultano essere acquistati solamente qualche giorno prima dell’uscita del nuovo modello iPhone 5. Che la società risulti anno dopo anno sempre più esigente, lo hanno capito anche le case produttrici ed in particolare i venditori autorizzati. L’avvento della rete LTE o 4G, ha reso per molti obsoleto tutti i dispositivi che non danno la possibilità di navigare in 4G, dando quindi una stangata a tutte le case produttrici che hanno prodotto un modello che seppur nuovo, agli occhi degli acquirenti risulta già vecchio.

In particolare la Samsung ha riscontrato lo stesso problema con il Samsung Galaxy Note 2, il quale nonostante è in vendita da pochissimi mesi, non presentando la LTE, risulta per molti un telefono superato. E’ per questo che sia Samsung che i rivenditori stanno studiando ormai da tempo operazioni di marketing che vadano ad annullare l’handicap iniziale. Ad oggi la strategia è basata sul prezzo, infatti non potendo puntare sulla novità, il Samsung Galaxy Note 2 , da un prezzo iniziale che risultava essere di 699 euro, oggi è tranquillamente acquistabile ad un prezzo che oscilla tra i 580 euro ed i 660 euro. In particolare lo store “Gli Stocchisti” è quello che ad oggi lo offre al prezzo più conveniente. Un’ altra strategia è quella di proporre il Note 2 in abbinamento con contratti telefonici( Tim, Wind, Vodafone, Tre). A differenza del Samsung Galaxy SIII e dell’ iPhone 5, il Galaxy Note 2, può essere abbinato a un piano abbonamento, senza una spesa inziale o magari con una riduzione di mesi di contratto obbligatori. Fatto sta che Samsung ha preso un bel rischio a produrre ora come ora, un dispositivo non del tutto a pari passo con la tecnologia. Fatto sta che se prima erano le case produttrici ad imporci il mercato, oggi è la società che impone loro le caratteristiche necessaria di cui il popolo ha bisogno.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 7.5/10 (2 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

Samsung: che rischio!, 7.5 out of 10 based on 2 ratings