Lte: l’iPhone ultra veloce solo per poco


Nel mercato degli smartphone, di grande rilievo è sicuramente il melafonino iPhone 5, il quale si presenta come uno smartphone 4G. Ormai tutti abbiamo capito che ad oggi proporre la tecnologia Lte su di un dispositivo, smartphone in particolare, è il vero obiettivo di molte aziende. Non vi neghiamo che l’Apple iPhone 5 è uno degli smartphone 4G più acquistati insieme al suo acerrimo nemico di casa Samsung, il Galaxy SIII. In Italia è ormai da qualche mese che il melafonino è in commercio, anche se solamente da qualche settimana, è stata sbloccata, nel vero senso della parola, la connessione Lte sul suddetto smartphone. Infatti inizialmente, nonostante la predisposizione del melafonino, non era possibile navigare in ultra veloce. Ora che è possibile, sono iniziati i primi test, i quali ci forniscono i primi pro ed i primi contro del binomio iPhone ed Lte. A dirvi la verità in giro c’è molta delusione, dato che l’iPhone, pare stia riproponendo dei problemi già individuati sui modelli precedenti.

iPhone velocissimo solo per poco

Che l’iPhone potesse presentare alcuni problemi dovuti all’approccio con il 4G, sarebbe stato abbastanza normale, ma che il problema fosse relativo alla durata della batteria allora non si può accettare. Non vi stiamo parlando di un segnale perennemente instabile, o di problemi di carattere tecnici, ma si ritorna a parlare dell’ autonomia della batteria del melafonino. Preoccupa sinceramente vedere che l’Apple, in qualità di azienda più che prestigiosa, si ritrovi nuovamente a dover affrontare un problema presente sin dal iPhone 3Gs. Pare infatti che l’ultimo modello di casa Apple quando si appoggia sulla rete Lte, vertiginosamente diminuisce l’autonomia della batteria. Dai test infatti si rileva che l’autonomia della batteria dell’iPhone 5, connesso costantemente alla rete 4G,duri solamente 4 ore circa e non di più. La cosa che preoccupa maggiormente è che questo problema si verifica solamente da quando Apple ha liberato il nuovo aggiornamento IOS 6.0.2, e la preoccupazione deriva dal fatto che è insensato un aggiornamento che peggiora un dispositivo.

Le giuste pretese

Non amiamo essere critici, tanto meno essere severi nelle nostre valutazioni, però quando si acquistano smartphone che sfiorano gli 800 euro, le pretese ci devono essere. Anche se non sempre, l’aumentare del prezzo, dovrebbe coincidere con l’aumentare della qualità. Non si può proporre una nuova tecnologia, senza aver prima risolto problemi passati. Avere uno smartphone che possa navigare in Lte ma solo per poche ore, è come avere un’ autovettura sempre a riserva di benzina. Speriamo quindi per tutti coloro che hanno acquistato l’iPhone 5, che presto l’Apple possa risolvere questo problema.


VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (3 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

Il caso dell’Iphone 5 e dei dispositivi Lte



La crescita di un prodotto non dipende soltanto dalla qualità del prodotto stesso, ma anche da fattori esterni ad esso. E’ il caso dell’ iPhone 5, che nonostante risulta essere uno degli smartphone più acquistati, ad oggi poche persone possono dichiararsi fieri del ultimo modello di smartphone di casa Apple. Vi ricordate quando uscì l’ iPhone 4? Beh, in quanto a vendite sicuramente ebbe meno successo del iPhone 5, ma sin da subito fu apprezzato da tutti, acquirenti e non, dato che si presentava come un telefono tecnologicamente avanzato e soprattutto come un “nuovo smartphone”, che era distanziava di un abisso il modello precedente. Il tutto fu possibile in quanto tutto ciò che circondava l’iPhone 4, permetteva  che venissero evidenziate tutte le qualità del melafonino. Purtroppo questo ragionamento non può essere ereditato dall’ iPhone 5, che con il passare del tempo, perde di presa sui propri stimatori. Il tutto è dovuto al fatto che ad oggi sono poche le differenze percepibili da tanti consumatori che, addirittura lo paragonano al modello precedente. Sicuramente molti si aspettavano uno smartphone superiore a quello sfornato da Apple, ma possiamo assicurarvi che ad oggi, l’iPhone 5 ha potuto dimostrare veramente poco.

iPhone 5 e la sua vera caratteristica

Partiamo dal fatto che il fiore all’occhiello dello smartphone in oggetto, è poter supportare la rete internet 4G. D’altronde l’innovazione principale è proprio circa la connessione dati. Certo sicuramente risulta più veloce rispetto al modello precedente, così come si nota la qualità del display che produce immagini qualitativamente superiore, ma in fin dei conti non riesce a marcare il passaggio dal vecchio (iPhone 4s) al nuovo(iPhone 5). Ora proviamo ad immaginare l’ Iphone 5 che sfruttando il 4G, in pochi secondi carica un video, scarica un’applicazione, o carica una pagina, insomma in quel caso la differenza tra vecchio e nuovo si noterebbe e come. Oggi in moltissimi paesi non è possibile sfruttare l’iPhone 5 totalmente dato che non sono state ancora attivate le reti 4G per gli smartphone. Per quanto riguarda l’Italia, solo Vodafone da qualche giorno ha dato l’ok al 4G sugli smartphone, Tim e Tre Italia, invece, aspettano il prossimo aggiornamento di ios 6.1.

Molti dispositivi in pericolo

Ribadiamo il discorso che una cosa per farsi apprezzare, deve anche trovarsi nelle condizioni di farlo. Se ad oggi molti dispositivi 4G, Tablet e smartphone in particolare, non sono ancora riusciti a lasciare il segno, evidentemente, per molti casi, non è stato possibile lasciarlo. Abbiamo assisto a tanti casi simili in passato, ed abbiamo visto molti protagonisti dei mercati tecnologici, non decollare mai. Naturalmente non sarà il caso dell’ iPhone 5, ma sono molti i dispositivi Lte che rischiano.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (3 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

iPhone 5 e 4G: incubi dal passato?



Che la linea LTE (4G) fosse diventata ormai una caratteristica ricercata nei nuovi dispositivi mobili, non si pensava che si arrivasse al punto che le nuove frequenze super veloci, condizionassero uno smartphone. In particolare ci riferiamo al nuovo gioiello di casa Apple, iPhone 5 il quale nonostante è stato ufficialmente presentato solamente qualche settimana fa, già è stato totalmente analizzato in tutto e per tutto. Questa analisi ha naturalmente evidenziato pro e contro dello smartphone Apple il quale sicuramente risulta migliorato, potenziato ed aggiornato rispetto al modello precedente. In particolare come sappiamo iPhone 5 dà la possibilità ai suoi seguaci, di sfruttare la rete LTE, montando infatti un nuovo dispositivo che consente di captare le nuove frequenze 4G.

 

Ma questa caratteristica è un vantaggio o risulterebbe anche un contro? Beh che dire, di certo quando l’Italia avrà una copertura 4G seppur parziale, lo smartphone Apple volerà sul web passando da una pagina all’altra o da un link all’altro con una facilità estrema a tal punto da rendere obsoleta la tecnologia 3G. Basta pensare infatti che la 4G avrà prestazioni minime che risulteranno essere veloci più del triplo delle frequenze di rete che oggi l’Italia ci offre. D’altra parte però c’è da dire che l’iPhone 5 sarà molto condizionato dalla LTE in una situazione spiacevole che già abbiamo incontrato nei modelli precedenti. Ci riferiamo naturalmente alla durata della batteria. Per iPhone4 e iPhone 4S infatti, ci sono state molte lamentele  e critiche di persone che erano ormai esauste e stanche di caricare per più volte al giorno il proprio iPhone. Va però sottolineato  in primis, che il dispositivo ultimo di casa Apple, presenta una batteria molto più potente rispetto ai modelli precedenti. I dati tecnici sono infatti i seguenti: 8 ore di conversazione sotto rete 3G e navigazione 3G, 8 ore di navigazione LTE, 10 ore di Wi – Fi, 10 ore di riproduzione video, 40 ore di riproduzione musicale,  225 ore in stand-by. E’ stato però accerto da che la batteria del nuovo smartphone Apple risulti essere molto condizionata dalla connessione LTE. Infatti se il segnale 4G sarà disponibile con una ricezione buona se non ottima, iPhone 5  non ne risentirà assolutamente. Qualora invece, la 4G presenterà un segnale debole con una o due tacche di ricezione, il terminale andrà di conseguenza sotto sforzo a tal punto da far diminuire vertiginosamente le ore di autonomia della batteria. Queste restano indiscrezioni, che almeno per il momento non hanno ancora trovato conferme. Fatto sta che qualora fossero vere, Apple dovrà trovare una soluzione in modo da poter permettere agli acquirenti di godersi il nuovo smartphone con serenità e senza la preoccupazione di una batteria che facilmente si esaurisce.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 4.6/10 (10 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +2 (from 2 votes)

Apple vs Samsung: la novità che fa guerra



Nonostante il mercato della telefonia e della tecnologia continui ad ampliarsi con l’inserimento giorno dopo giorno di nuove case fornitrici, i prodotti maggiormente richiesti restano e resteranno ancora per un bel po’ quelli marchiati Samsung e quelli marchiati Apple. Facciamo però un piccolo riepilogo che ci aiuta a conoscere un po’ meglio le case produttrici suddette. Samsung nonostante nacque nel Marzo del 1938, solamente nel 1969 iniziò a dedicarsi all’elettronica. In Italia in particolare ha ampliato la propria immagine nel 2006 quando risultò vincente sponsorizzare i Giochi Invernali di Torino e commercializzare prodotti di qualità, TV LCD in particolare, che convinsero pienamente il popolo italiano. Negli ultimi anni invece Samsung ha attirato l’attenzione soprattutto per le innovazioni offerte nel campo della telefonia e dei prodotti ad essa correlati, quali tablet e smartphone. Basta infatti pensare ai Samsung Galaxy S II e Samsung Galaxy S III che sono stati entrambi apprezzati tantissimo dagli italiani. Per quanto riguarda Apple invece, la società nacque nel 1976, oggi ha sede nella Silicon Valley più precisamente a Cupertino. L’Apple inizia a stupire il mondo sin dai primi anni ’80 ovvero da quando inizia a commercializzare la prima gamma di computer denominati Macintosh, che furono i primi ad avere un’ interfaccia grafica ed un mouse di serie. Oggi Apple resta protagonista nel mercato mondiale grazie all’innovazione dei Computer All-in-one denominati Mac ma soprattutto grazie ad altre invenzioni quali iPod, iPad e soprattutto iPhone.

Da pochi giorni è infatti stato commercializzato il nuovo iPhone denominato semplicemente iPhone 5 il quale risulterebbe essere a tutti gli effetti il rivale del Samsung Galaxy S III. Entrambi hanno come caratteristica principale la predisposizione alle frequenze LTE o 4G. Proprio su questo argomento è sorto un dibattito tra la casa coreana e quella statunitense, dibattito che si è tramutato in una vera e propria causa da parte della Samsung nei confronti dell’ Apple. Secondo Samsung, l’Apple, avrebbe di fatto infranto 8 brevetti della casa coreana, per il raggiungimento della realizzazione della tecnologia LTE (4G). In realtà qualora questa notizia dovesse essere confermata, Apple non dovrà preoccuparsi più di tanto dato che due degli otto brevetti sono considerati essenziali per la tecnologia LTE e di conseguenza, non attribuibili direttamente al logo Samsung. Inoltre qualora si dovesse arrivare ad un processo, questi si svolgerebbe non prima della primavera del 2014, quando ormai l’iPhone 5 risulterà modello superato a tal punto che se la Corte dovesse bloccare per un periodo la vendita dello smartphone Apple, toccherà relativamente gli interessi della casa statunitense. Potrà forse l’immagine Apple esser sporcata da questa vicenda? In molti pensano che non basti, fatto sta che solamente il tempo potrà rispondere a questa domanda.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 7.8/10 (4 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

iPhone 5 LTE



Finalmente è in arrivo il nuovo iPhone 5 della Apple e finalmente c’è chiarezza sulla questione se l’Iphone 5 supporti la tecnologia 4G LTE o meno. L’unica cosa che manca adesso in Italia sono le tariffe LTE, ma i grandi provider della telecomunicazione prima o poi si muoveranno perché in Italia possiamo goderci appieno l’iPhone 5. Mentre aspettate l’uscita dell’iPhone 5 in Italia vi consigliamo il trailer ufficiale dell’iPhone 5:


VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Samsung contro il nuovo Iphone 5



Samsung sembra fare sul serio: la casa coreana ha confermato che farà causa alla Apple per far bloccare la vendita dell’Iphone 5.

Se infatti è vero che Samsung ha sempre “rincorso” il gigante californiano sulle funzionalità e il design, diverso é il discorso sull’LTE, la tecnologia che porterà a tutti i consumatori europei (giá l’11 settembre in Inghilterra) una velocità internet comparabile a quella che ci fornisce giá l’ADSL a casa.

La Samsung fa parte infatti di un consorzio che comprende anche Nokia e Qualcomm che possiede il 12,2% dei brevetti attuali depositati sull’LTE, una posizione che sembra la Samsung voglia usare contro la Apple.

La mossa è ovviamente una risposta alla recente sentenza americana che obbliga Samsung a risarcire la Apple di piu di un miliardo di dollari per violazione di brevetti depositati.

Difficile dire se Samsung avrá successo: anche perché, al momento non é possibile sapere quale tipo di tecnologia LTE verrá usata dall’Iphone 5. Aspettiamo i prossimi giorni per saperlo: l’Iphone 5 verrà infatti lanciato il 12 settembre.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 8.2/10 (5 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: -2 (from 2 votes)

iPhone 5 : LTE con Batteria più sottile e maggiore durata



Non è tanto che l’iPhone 4 ha invaso il mercato mondiale, ma la Apple non si è accontentata. L’azienda dell’ormai defunto Steve Job sembra non si sia accontentata del successo ottenuto ed è pronta a lanciare il nuovo iPhone 5. Naturalmente supporta la tecnologia LTE, che come si sa ha il problema di consumo per quanto concerne la batteria. Questo modello in uscita però, non solo garantisce performance energetiche superiore ai vecchi modelli, avrà persino un design più sottile dell’iPhone 4. Il 5, sostengono gli addetti ai lavori, avrà un display Retina più grande, esattamente di 4 pollici. Anche la fotocamera avrà un’evoluzione, raggiungendo addirittura i 13 megapixel. Il processore è lo stesso che verrà montato sull’iPad 3, prossimo in uscita. Si tratta del nuovo Apple 6, sicuramente l’azienda americana ha fatto un passo in avanti rispetto a tutti i concorrenti sul mercato.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 6.3/10 (3 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)